E’ compagno di allegre riunioni conviviali, consumato con moderazione ha il ruolo di vero elisir di salute, ma è anche alleato della bellezza e del benessere:  il vino, nettare di Bacco che non finisce mai di svelare le sue virtù. Bevuto in quantità contenute stimola il metabolismo dei grassi, degli zuccheri e delle proteine, migliora l’appetito, favorisce la digestione e addirittura protegge il cuore. Potevano non dedicargli una manifestazione nella capitale del Sangiovese?

Fra pochi giorni, come tutti gli anni, si svolgerà a Ravenna la 15^ edizione del GiovinBacco. Nelle giornate 27/28/29 Ottobre a Ravenna il Sangiovese in Festa

E’ la più grande manifestazione di tutte le cantine Romagnole di vini bianchi e rossi, provenienti dai territori di Ravenna, Faenza, Imola, Rimini, Forlì, Predappio, Cesena e Bertinoro, organizzata da Slow Food Ravenna e Tuttifrutti con la partecipazione del Comune di Ravenna.

Per il terzo anno consecutivo, conquista il centro di Ravenna, più precisamente da Piazza del Popolo, a Piazza XX Settembre, fino alla nuova, da poco ristrutturata, Piazza Kennedy. Dalle ore 17.00 di venerdì 27 ottobre alle ore 22.00 di domenica 29 ottobre, Ravenna si trasforma nella Capitale del Sangiovese.

Un percorso enogastronomico che “attraversa” tutta la Romagna, scegliendo come “Teatro del Gusto” proprio la città di Ravenna.

Ecco un semplice riepilogo di cosa aspettarsi nella splendida cornice della città bizantina per eccellenza:

  • Piazza del Popolo sarà dedicata alle eccellenze dei Vini Romagnoli, come il Sangiovese, l’Albana, il Lambrusco, il Pignoletto, il Pagadebit e il Burson, presentati da Sommelier professionisti. Ci sarà anche uno stand dedicato alla vendita dei vini per beneficenza, organizzato dal Lions Club Ravenna Bisanzio.
  • In Piazza XX Settembre, anche detta Piazza dell’Aquila, ci sarà il tripudio del cibo romagnolo per antonomasia, piadina, gnocco fritto, crescentina, burlengo e bartolaccio e alcuni birrifici esporranno la propria birra artigianale.
  •  Piazza Kennedy sarà dedicata alla ristorazione Romagnola vera e propria, con Ristoranti come La Campanara, I Passatelli 1962 del Mariani, La Vecchiacanala Bistrot, L’Osteria del Gran Fritto, Casa Spadoni e Vini Italiani della guida SlowWine.

L’ingresso alla festa è libero. Le degustazioni dei vini , tramite carnet, e dei prodotti gastronomici sono a pagamento.

Oltre ad essere una bella festa in Città, con musica e divertimenti, sarà possibile anche acquistare vini e prodotti tipici di gastronomia e artigianato romagnolo.

Penso sia un’ottima occasione per passare un bel week end in allegria (e un pretesto per bere un bicchiere in più), ma soprattutto penso sia una splendida opportunità per  riscoprire prodotti della nostra Terra…

Io sono molto curioso e andrò sicuramente, ci beviamo un bicchiere di vino assieme?

 

Giacomo Costantini, Massimo Cameliani e Nevio Ronconi presentano l’edizione 2017 di GiovinBacco a Ravenna

 

Andrea.

Share This